Apr 9, 2013

RICETTA: HMMM HUMMUS




È tempo di grigliate e pranzi all'aperto! Finalmente le giornate si allungano e il sole comincia a scaldare. 
Quando io e i miei amici organizziamo un pranzo di gruppo spesso contribuiamo con qualcosa ciascuno in modo da ridurre i costi e non costringere un paio di noi a dover organizzare tutta la spesa e/o la cucina. 

Un classico della compagnia e l'hummus, una salsa di origine mediorientale a base di ceci, aglio, limone e tahina. Non si tratta di un piatto elaborato, soprattutto se si usano i ceci precotti in scatola ma, dopo vari tentativi e numerosi assaggi di hummus mio, di amiche e di vari ristoranti etnici ho imparato alcune cose fondamentali su questo piatto: 


  • Usando i ceci secchi reidratati il risulato è più buono e la consistenza migliore.
  • Nella reidratazione dei ceci un cucchiaino di bicarbonato fa miracoli.
  • Gli ingredienti base sono pochi e NON possono essere sostituiti/evitati, altrimenti ciò che risulterà non sarà hummus (questo l'ho imparato soprattutto grazie ad una amica la quale ha la bizzarra tendenza a dimenticarsi, evitare di proposito o sostituire qualche ingrediente TUTTE le volte che cucina qualcosa. Tutte. Il risultato, per quanto riguarda i suoi hummus, in genere, è una purea di ceci estremamente agliosa che tuttavia piace a vari miei amici. Ma non alle loro morose).
  • Tenendo presente il secondo, le proporzioni tra gli ingredienti possono tuttavia variare molto a seconda dei gusti e il risultato sarà comunque piuttosto soddisfacente. 

Partiamo dalla preparazione dei ceci che, chi decide di usare i ceci in scatola potrà saltare in toto. 

Servono: 
  • 250 gr di ceci piccoli.
  • Un cucchiaino raso di bicarbonato da cucina.



Step 1) Si parte mettendo a bagno 250gr di ceci secchi in acqua con MEZZO cucchiaino di bicarbonato. Il giorno sucessivo saranno raddoppiati.

Step 2) Dopo averli scolati, i ceci vanno messi in una casseruola, coperti d'acqua pulita con il restante mezzo cucchiaino di bicarbonato e messi a bollire su fuoco medio. Grazie al bicarbonato, che aiuta a rendere i ceci soffici in breve tempo, la cottura durerà "soltanto" un oretta e mezza/due. 
NB: non aggiungete sale. Il sale tende ad indurire la buccia che è proprio il contrario di quello che ci serve.

NB. Per chi non avesse ma cucinato cecci a partire da zero, è normale che si formi un bel po' di schiuma durante la cottura. Niente panico! È sufficiente prelevarla con la un mestolo forato e buttarla nel lavandino.


Step 3) Quando i ceci saranno morbidi e si rompranno facilmente tra due dita potranno essere scolati. CONSERVATE L'ACQUA DI COTTURA: servirà per ammorbidire l'hummus.


Chi ha moooolta pazienza può anche dedicarsi al divertente passatempo di spelare i ceci uno ad uno. Io di solito resisto per metà quantità poi frullo tutto e amen. L'assenza di pellicine renderà la consistenza e l'aspetto finali ancora più cremosi. 


A questo punto si può partire con l'hummus vero e proprio: 



Anche per chi decidesse di utilizzare i ceci in scatola le quantità sono queste: 


  1. 500 gr di ceci reidratati (da secchi erano 250 gr) o in scatola. Tenerne da parte una manciata per decorare.
  2. 2 spicchi d'aglio medi.
  3. 6 cucchiai da minestra di tahina (una salsa a base di sesamo. Si trova negli ipermercati e nei negozi etnici e eco-bio).
  4. Un limone.
  5. Olio extravergine d'oliva.
  6. Un cucchiaio raso di cumino.
  7. Un po' di prezzemolo per decorare (facoltativo, l'ho pure dimenticato nella foto degli ingredienti).

Step 1) Tritare l'aglio. Spremere il limone. Preparare i ceci e tenere da parte l'acqua di cottura (vale anche per i ceci in scatola). NB. L'acqua non va usata tutta, basta tenerne un bicchiere circa.


Step 2) Mettendo da parte il resto, mescolare metà dell'aglio e metà del succo di limone alla tahina. La pasta diventerà subito molto rigida. Aggiungere acqua di cottura dei ceci fino ad ottenere una consistenza cremosa.


Step 3) Nel robot da cucina mettere i ceci (a parte una manciata per decorare) e la salsa preparata. Frullare a lungo fino ad ottenre un impasto liscio. Aggiungere il cumino e mescolare.


Step 4) Aggiungere ancora acqua di cottura, finchè la salsa  raggiungerà una consistenza morbida. Attenzione a non esagerare: l'hummus non dev'essere liquido; l'acqua va quindi aggiunta molto gradatamente con l'aiuto di un mestolo, mentre il robot è in azione.




L'hummus è pronto! Adesso basta trasferirlo in un piatto da portata e servirlo con un filo d'olio, i ceci messi da parte e qualche foglia di prezzemolo. Se si prepara con un giorno di anticipo per la conservazione è meglio spostare la salsa in un barattolo altrimenti tende a seccarci. 

Buon appetito!