May 3, 2013

TUTORIAL: BAMBOLA GIAPPONESE IN FELTRO




Tornando sul tema bambole kokeshi stavolta vi mostrerò come farne una in feltro o tessuto.

Come progetto è molto simile a quello del border collie. La differenza è che, se la kokeshi è molto più semplice da tagliare, il decoro può rivelarsi difficoltoso. Io per esempio non so fare praticamente nulla con ago e filo e si vede! Chi se la cava con perline a altre amenità può decorare il kimono anche con quelle.  Altrimenti, se usate stoffe già molto elaborate o con belle fantasie, magari floreali, potrete saltare in toto la parte del ricamo, sempre che non siate amanti del cucito e vogliate comunque fare a mano tanti piccoli fiori sulla vostra bambola giapponese in tessuto.

Un avvertimento prima di passare al tutorial: tutto quello che so di cucito l'ho imparato su libri in inglese dunque i nomi dei punti saranno in inglese. Per farvi capire come effettuarli, ho inserito dei link ad immagini esplicative a cui potete accedere cliccando direttamente sul nome del punto. Nel caso aveste problemi provate a cercare su youtube o scrivetemi nei commenti.


Buon divertimento!

Materiali) Per fare la kokeshi in feltro servono:
  • Feltro o altre stoffe ritagliate secondo lo schema in foto.
  • Ago 
  • Fili da ricamo in vari colori.
  • Imbottitura (materiali sintetici, scampoli di pezza, legumi, ecc).
  • Forbici
  • Perline per decorare (opzionali, io per esempio non le ho usate).
Matassa di fili da ricamo riesumata dalle profondità dello sgabuzzino
 di casa. Teneteli più ordinati i vostri altrimenti preparatevi a
metterci 10 minuti per  estrarne uno!

Anni di giapponese finalmente sfruttati :-)
Lo schema, noterete, è disegnato a mano.
Potete andare più dritti di me.

Per fare la bambola di stoffa di parte dal decoro e si finisce con l'assemblaggio.

Step 1) Con filo da ricamo rosso e nero cuciamo gli occhi e la bocca della bambola. Ho fatto una serie di "satin stitch", punti piatti affiancati. Per gli occhi si possono usare anche delle perline nere.


Step 2) Decoriamo l'obi, la fascia che chiude il kimono. Questo passo è opzionale ma il risultato finale è più carino!

Questi punti sono totalmente casuali. Non credo abbiano un nome,
forse "punti di lunghezze random un po' storti".


Step 3) Fissiamo l'obi al kimono.


Step 4) Siamo arrivati alla parte di ricamo (ahimè). Con una serie di backstitch ho creato la chiusura del kimono, in basso a destra ho fatto una piccola lazy daisy affiacata da french knots. Questa parte è completamente libera. Usate pure quello che volete e sbizzarritevi. Consiglio solo di concentrare la decorazione principalmente in basso a destra.
Quanta abilità nel ricamo! I punti storti sono infatti voluti.
Step 5) Uniamo i pezzi: i capelli col viso e il kimono col suo retro. Infine attacchiamo la testa al kimono.


Step 6) Prima di chiudere tutto, ricordatevi di lasciare due dita di spazio in cui infilare l'imbottitura. 



Step 7) Imbottiamo. I materiali che si possono usare sono davvero tanti; personalmente consiglio qualcosa di leggero come pezzetti di vecchia stoffa o imbottitura sintetica in modo che la bambola non si pieghi all'altezza del collo. Io non avevo niente di leggero a disposizione per cui ho usato un pochino di vecchio riso.

Faccio le scorte per l'inverno.
Step 8) Finiamo di chiudere!

Finish!
La bambolina è finita! 
Bagnando l'imbottitura con qualche goccia di essenza potete infilarla nei cassetti e negli armadi per tenere i vestiti profumati. Altrimenti potete farne un bel portachiavi. Se Saltate il passaggio dell'imbottitura può essere anche utilizzata come segnalibro. Insomma, sta un po' a voi decidere che farne. Io la mia la regalerò :-)

Vi piace? 

Quanto giapponese sto usando per questo tutorial! Brava me eheh!

Si può anche usare come punta spilli se volete.
Una specie di kokeshi voodoo. 


Fatemi sapere cosa ne pensate. Alla prossima!

Alice